7 ragioni per cui devi assolutamente pianificare le tue giornate

Non pensare che devi avere come scopo l’essere super produttiva per forza, non voglio spaventarti – ma la realtà è che quando viviamo la giornata in modalità autopilota spesso ci perdiamo delle opportunità. Alzarsi la mattina, prepararsi e fare colazione (fai colazione, vero?), correre al lavoro, dedicarsi totalmente ad esso, tornare a casa a fine giornata e non hai pensato a fare la spesa. E così ordini da asporto. Ma non volevi fare quella dieta di cui ti eri promessa di iniziare ogni domenica sera per il lunedì? E non volevi risparmiare per quel nuovo paio di stivali che hai visto in vetrina? Sono tutte cose che dico a me stessa all’infinito.

E spesso sprono il mio lato procrastinatore per darsi una mossa ed evitare di perdere opportunità per stare bene. Ti vorrei parlare proprio di questo: una buona programmazione ti permette di aver innumerevoli benefici. Te ne do uno: con il mio fidanzato abbiamo preso l’abitudine allinearci sugli impegni fissi della settimana successiva, così possiamo crearci del tempo di qualità da soli se una sera uno di noi due è preso da qualcos’altro. Così ottimizziamo il tempo e stiamo insieme il più possibile nelle opportunità che ci creiamo, senza rinunciare a del tempo per noi stessi.

In questo articolo troverai 7 ragioni per cui devi assolutamente pianificare le tue giornate in anticipo.

1. La pianificazione ti regala maggiore libertà

Il più grande pregiudizio della pianificazione è di pensare che panificare la giornata significa mettersi dei paletti e di non vivere liberamente. O che ti possa togliere flessibilità e capacità di adattamento durante gli imprevisti quotidiani. Insomma, si pensa che ti tolga quell’attitudine del “chi vivrà vedrà”. Secondo me è tutto sbagliato.

Se la vediamo dal lato lavorativo, che succede se buchi una scadenza? Mentre dal lato privato, che succede se non pianifichi di andare a fare la spesa o a ritagliarti quell’unica ora della settimana per un po’ di sano allenamento? Nel primo caso, non è neanche un’ipotesi percorribile. Nel secondo, perdi un’opportunità per te stessa.

Quando inizi la settimana con un piano, puoi uscirne vincitrice! Hai così la libertà di progettare le attività che vuoi fare nel tempo libero, i progetti personali che vuoi seguire, le persone che vuoi vedere. Insomma, invece di aspettare di avere libertà di fare le cose, ti crei la libertà che vuoi.

È una nuova abitudine da prendere, e questa è una delle discipline più importanti da avere quando si vogliono fare tante cose ma non si ha mai il tempo. Ne parlo proprio qui in un articolo dedicato!

Quando prendo il tempo di sedermi e di fare il mio planning è proprio il momento in cui mi rendo conto che sto creando del tempo per me stessa, per lavorare, scrivere, leggere, occuparmi del blog, allenarmi, ottenere il meglio dalle mie giornate!

Siamo manager del nostro tempo e ci facciamo proprio questo regalo: prendere in carica la responsabilità di avere del tempo di qualità. Non aspettiamo che qualcuno lo faccia per noi, lo riempiamo noi stesse.

2. Più produttività, meno impegni inutili

Il lavoro è la fetta che occupa la maggior parte del nostro tempo, è naturale che sia la parte che prenda più spazio nella nostra agenda. Se non si progetta la settimana lavorativa, si rischia di riempire il tempo con delle attività che riempiono il tempo ma non ci portano nulla. Dobbiamo calibrare il tempo invece con attività che alimentano il nostro progresso e i nostri risultati. Detto ciò, si tratta di aumentare le ore di produttività, invece di ore solo puramente lavorative.

Quando progetti la tua giornata, stai consciamente decidendo come vuoi usare il tuo tempo – se in modo produttivo o in modo impegnato. Ciò richiede di capire cosa serve al tuo lavoro, creare un piano d’azione, metterlo in pratica e tenere sotto controllo il tuo tempo produttivo.

3. Ottieni un senso di progresso

Quanto è gratificante sapere che stiamo facendo progressi? Grandi passi o piccoli passi, è soggettivo, ma quella sensazione di pienezza è universale. Nulla batte un buon senso di progresso. Che sia un mezzo capitolo scritto, un’analisi di mercato che avanza, un powerpoint che prende vita, l’apprendimento in crescita di un’attività nuova… qualsiasi sia il tuo progresso, so che queste righe fanno breccia dentro di te!

In parole povere, se il tuo obiettivo è di farcela periodicamente – giornalmente o settimanalmente, con un progresso consistente e una disciplina inattaccabile, devi per forza pianificare il tuo tempo. Non ci sono segreti, se vuoi vedere risultati bisogna lavorarci, ma ti posso assicurare che li vedrai subito appena inizi a prendere l’abitudine della pianificazione (e di rispettarla anche!)

4. E un senso di entusiasmo

Avere una giornata pianificata mi regala sempre un senso di entusiasmo: se mi sveglio la mattina senza un piano particolare e una routine d’automa, perdo il bello di ciò che faccio. Avere un piano ti motiva quindi ad essere più entusiasta della giornata che affronterai!

Tutte noi conosciamo l’eccitazione che proviamo quando organizziamo un viaggio – ecco, l’entusiasmo che viene nel pianificare la settimana tipicamente si avvicina a quello di pianificare la prossima vacanza.

Al contrario del viaggio, la pianificazione settimanale può sembrare ripetitiva, ma ti regala qualcosa a cui aggrapparti, anche un senso di sicurezza. Lo so che stai pensando che il lavoro non può essere entusiasmante quanto una vacanza, ma la pianificazione è pur sempre un inizio che aiuta a vivere meglio la quotidianità!

5. Aumenta la tua concentrazione

Anche tu avrai sperimentato quelle giornate senza uno scopo preciso, in cui non hai idea da dove iniziare. E appunto perché non hai un piano, passi da una cosa all’altra senza un reale schema. E alla fine si rivelano inconcludenti per la maggior parte.

Invece, se hai creato un programma in anticipo, sei meno incline alle distrazioni o a perdere tempo cercando di focalizzare qual è la prossima cosa di cui occuparti. La giornata scorre fluida, senza incertezze o intoppi. Avrai solo la tua concentrazione sui tuoi obiettivi di medio e lungo termine, su quali compiti devi portare avanti per segnare il tuo progresso, e sulla tua prossima ora lavorativa.

Infine, non solo ti sentirai più concentrata, ma la pianificazione ti farà sentire meno fuori controllo.

6. Un maggior senso di responsabilità

La responsabilità è un derivato della pianificazione perché ti sentirai in dovere di portare a termine ciò che ti sei impegnata a pianificare. Non vuoi andare incontro a una mancanza di disciplina e di responsabilità non rispettando la pianificazione.

Questo senso di responsabilità ora ti appartiene e ti porta quindi a non avere rimpianti alla fine della giornata. Smetterai di procrastinare, oltre che a perdere tempo su come giostrarti tra le diverse attività, e alla fine il tuo progresso sarà tangibile!

7. Meno stress!

Lo stress sorge quando pensiamo di non avere nulla sotto controllo e manchiamo di una struttura a cui attenerci. Puoi avere una lista solida di cose da fare, sogni da raggiungere. Ma senza una pianificazione, finirai per ritrovarti in difficoltà e, purtroppo, pensare di lasciar perdere.

Il più grande beneficio della pianificazione secondo me è la riduzione dello stress. Non c’è bisogno di preoccuparsi quando hai un’agenda pianificata, l’entusiasmo di iniziare la giornata, un senso di progresso dei compiti che stai portando avanti e un maggior senso di responsabilità a portare a casa i risultati!

L’unica grande novità che devi inserire nella tua routine è la pianificazione.

Ciò non significa che avrai sempre un risultato come te lo aspetti, però avrai un piano a cui attenerti. Ed è un bel punto di partenza. L’unica nota dolente è che una pianificazione da sola non è sufficiente. Bisogna poi mettersi all’opera e lavorare per avere quei risultati che tanto ci piacciono! Ce la puoi fare, un passo dopo l’altro.

SALVA PER DOPO

7 RAGIONI PER CUI DEVI ASSOLUTAMENTE PIANIFICARE LE TUE GIORNATE

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Verified by MonsterInsights